martedì 17 ottobre 2017

Teatro Auditorium, anteprima di stagione con l'argentino Tolcachir


Un'anteprima di assoluta qualità riaprirà domani sera le porte del Teatro Auditorium dell'Università della Calabria. Claudio Tolcachir, nome di punta della fortunata stagione che vive il teatro argentino, proporrà al pubblico il suo "La omisiòn de la familia Coleman", divenuto un classico del teatro contemporaneo che continua a calcare i palcoscenici internazionali. 

sabato 14 ottobre 2017

Concorso Internazionale per Arpa, stasera la premiazione alla Casa della Musica di Cosenza

L’arpa, strumento di origine antichissima ampiamente usato in diverse epoche della storia della musica, dal Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza  è  posto al centro di un’attività di valorizzazione dello strumento, della  relativa letteratura e  innanzitutto di chi lo suona,   attraverso la didattica, i  concerti e il prestigioso Concorso Internazionale “Marcel Tournier”, giunto alla nona edizione. La competizione,  unica nel suo genere nel Sud d’Italia,  si sta svolgendo proprio in questi giorni presso la Casa della Musica, con la partecipazione di  strumentisti in arrivo da Belgio, Estonia, Francia, Spagna, Svizzera e Turchia, oltre che dall’Italia. Ventiquattro gli sfidanti, divisi per età in tre categorie “solisti” e in due per quanto riguarda i gruppi, con partecipanti anche di dodici, undici e persino dieci anni.  

lunedì 9 ottobre 2017

Inclusione e integrazione attraverso l'arte: scambio internazionale al Dam dell'Unical

Si svolgerà dal 9 al 16 ottobre lo scambio giovanile “Social change ST'ART from You” promosso e gestito dall'associazione Be Equal di Cosenza e finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del Programma Erasmus+ Agenzia Nazionale Giovani. Il progetto, realizzato presso il DAM Unical, vuole affrontare il tema dei rifugiati della loro inclusione e integrazione, attraverso l'arte sociale. Nel contesto di grandi afflussi di rifugiati, le società europee stanno vivendo una crisi di valori, soprattutto in relazione all’intolleranza delle altre culture, alla discriminazione religiosa e alle azioni disumane nei confronti di persone che semplicemente sono in cerca di un luogo più sicuro in cui vivere. Pertanto è necessario affrontare il tema del rispetto, dell'inclusione e dell'integrazione delle minoranze etniche e dei rifugiati, partendo dalle nuove generazioni.

venerdì 6 ottobre 2017

"Inagibile dallo scorso marzo", la replica del responsabile del Centro Editoriale

Il nostro articolo sul Centro Editoriale non è passato inosservato. E stamattina sulla porta del Centro abbiamo trovato il famoso avviso - nella foto a fianco, ndr - che informa gli utenti della chiusura momentanea dei locali per ristrutturazione e l'indicazione dell'email del responsabile, per ulteriori informazioni. Bene, un primo passo è compiuto. Ma non basta. "L'accesso ai locali al momento non mi è consentito, poiché ne va della mia incolumità - ci spiega in una telefonata lo stesso Francesco Kostner - mi ha già scritto una studentessa, per chiedermi un libro, ma qualcuno dovrà autorizzarmi ad entrare". In una replica al nostro articolo - che pubblichiamo di seguito -  il giornalista chiarisce i passaggi della vicenda, allegando foto e provvedimenti in merito. Il problema, che resta aperto, riguarda i tempi di intervento, la gestione transitoria del servizio, ma soprattutto l'esistenza stessa del Centro Editoriale. Noi ribadiamo la nostra proposta: accorpare archivi e dipendenti alla Biblioteca, per un vero servizio alla comunità accademica. (Redazione FaC)

giovedì 5 ottobre 2017

Unical, Centro Editoriale chiuso perché “inagibile”

L'odissea del Centro Editoriale dell'Università della Calabria non conosce fine. Torniamo spesso ad occuparcene come giornale perché la nostra redazione si trova a pochi metri dal Centro, ci passiamo ogni mattina e quella porta chiusa, seppure non sia una novità, non smette di interrogarci. Da quest'anno dietro quella porta si cela una nuova storia, a dir poco vergognosa, che vogliamo raccontarvi. Lo facciamo soprattutto a beneficio di quegli studenti che, mandati da ignari docenti ad acquistare un libro e trovando la nostra porta sempre aperta, vengono a chiedere informazioni a noi.

lunedì 2 ottobre 2017

Notte dei Ricercatori, bella di giorno

Notte doveva essere e Notte è stata, seppure ridimensionata rispetto agli anni passati. Le nuove norme sulla sicurezza impediscono all'Università della Calabria di organizzare spettacoli che attraggano un pubblico superiore alle tremila persone, così la Notte dei Ricercatori di quest'anno ha proposto il consueto spazio di musica live, ma con una scaletta più contenuta. Il nome di punta era quello di Riccardo Sinigallia, cantautore e produttore romano, oltre che autore di famosissimi brani dei Tiromancino, Max Gazzé e Nicolò Fabi. Ci sono i fan sotto al palco, ma il pubblico è disperso e distratto, concentrato più sulle performances degli artisti di strada che sulla musica. Attirano di più i televisivi Daiana Lou, duo musicale di strada al primo album in uscita ad ottobre, che un travagliato passaggio ad X Factor ha portato alla ribalta. Le cover sono da ballare e cantare e anche gli inediti non sono male.