martedì 6 dicembre 2016

L'Anelante di Rezza ipnotizza e diverte il pubblico del TAU


Ieri sera il Teatro Auditorium Unical era gremito. In molti affezionati attendevano l'ipercinetico, quasi sonico, Antonio Rezza. Il nuovo spettacolo a firma Rezzamastrella presenta immediatamente una novità ben visibile: Rezza non è solo. In scena ad accompagnarlo quattro agilissimi performer che con le loro azioni fanno da controcanto al corpo ritmico di Antonio. Manolo Muoio, Ivan Bellavista, Chiara A Perrini, Enzo Di Norscia (così all'anagrafe) sono i corpi che si sottraggono e moltiplicano a quello di Rezza. L'habitat creato da Flavia Mastrella non è solo una scenografia, ma un reagente chimico che dà al corpo in avaria di Rezza, come egli stesso dice, la possibilità di produrre parole non frutto del calcolo razionale.

venerdì 2 dicembre 2016

Energie rinnovabili, all'Unical uno dei massimi esperti del settore

Nei prossimi giorni il gruppo di ricerca in Sistemi Elettrici per l'Energia (responsabile Prof. Daniele Menniti) del Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale (Dimeg) dell’Università della Calabria ospiterà Fereidoon Sioshansi, persona esperta nel campo delle Smart Grids, dello sviluppo sostenibile e dei mercati energetici globali. 
Fereidoon è Presidente di Menlo Energy Economics (California, USA) nonchè autore di numerosi testi e contributi scientifici. 

mercoledì 30 novembre 2016

Referendum costituzionale, confronto al Dam fra ragioni del Sì e del No


Manca poco ormai al momento in cui la parola, dopo settimane di duelli verbali nei salotti televisivi e sui giornali, passerà alle urne. In questi ultimi giorni è importante  fare un riepilogo sulle ragioni delle due posizioni che si contrappongono rispetto  al referendum  sulla  riforma  costituzionale per cui si voterà domenica 4 dicembre.
A questo scopo si è tenuta martedì 29 novembre nella sede del DAM (dipartimento autogestito multimediale) all'Università della Calabria, una tavola rotonda in cui i partecipanti si sono confrontati sui pro e i contro della riforma. La discussione moderata  da Francesca Rosa  D 'Ambra, vice segretaria nazionale dei giovani socialisti, ha visto il botta e risposta  tra le ragioni del si, sostenute da Giuseppe Alonge, consulente politico del PD e autore del libro edito da Rubbettino "Senato male, si può cambiare", e quelle del no, sostenute da Walter Nocito, ricercatore all’unical dove ha tenuto corsi di diritto pubblico. Presenti  anche esponenti del comitato per il no dell'unical, oltre che un rappresentante del movimento 5 stelle.

lunedì 28 novembre 2016

Terroni al Rendano. Il calabrese D'Alessandro posta in scena le tesi di Aprile sulle origini della questione meridionale


Arriverà il 30 novembre sul palcoscenico del Teatro Rendano di Cosenza lo spettacolo Terroni di Roberto D'Alessandro. Tratto dal best seller di Pino Aprile l'opera racconta una diversa versione dell'Unità d'Italia. Aprile propone una rinnovata lettura del meridionalismo e narra di come gli italiani del sud siano diventati meridionali. Lo spettacolo nasce dall’esigenza di divulgare quanto taciuto dalla storiografia ufficiale e di rinnovare così un mortificato orgoglio meridionale. Il vecchio senso di inferiorità nei confronti del nord, scaturito non solo dalle sciocchezze lombrosiane ma anche da un ben più tangibile divario socio-economico, è secondo Pino Aprile il frutto di un lungo inganno. Emerge dalla pagina e dalla scena la chiara volontà di far rimanere il Sud Italia in condizioni di inferiorità, stato neo-coloniale alla periferia dell'impero. 

venerdì 18 novembre 2016

"Napolislam", un film per riflettere sui problemi dell'integrazione

“Napolislam” è un documentario di Ernesto Pagano, prodotto nel 2015 in collaborazione con Sky arte. Gli studenti di Scienze Politiche lo hanno visto insieme l’altra mattina nell'aula H4 del Polifunzionale: la proiezione è stata organizzata all'interno dei corsi di diritto islamico, condotto dal professor Fiorita, e di storia dei paesi islamici, condotto dal professor Ventura, in collaborazione con il laboratorio Occhialì, laboratorio calabrese sul mediterraneo islamico.

giovedì 17 novembre 2016

Tre titoli di qualità per la stagione invernale del TAU. Si parte con Filumena Marturano


Riparte la programmazione del Teatro Auditorium Unical con la rassegna Verso L'attore. Si comincia con quello che è ormai un classico del teatro italiano, in scena il 19 e 20 novembre alle 20.30, Filumena Marturano di Edoardo De Filippo.  La regia è a cura di Liliana Cavani, nome illustre del cinema italiano, che con questo spettacolo debutta nel teatro di prosa.