mercoledì 20 aprile 2016

Il re dell'improvvisazione e la regina Dada: Bollani e Cenni in scena al TAU per rompere gli schemi


Stefano Bollani è uno dei pianisti jazz più interessanti dell’attuale panorama musicale. Dopo diversi lavori nel suo terreno elettivo, dopo aver condotto un programma radiofonico (dottor Djembè su RadioTre) ed uno televisivo (Sostiene Bollani su RaiTre), l’eclettico musicista è approdato di recente al teatro, insieme alla sua compagna di vita e di arte Valentina Cenni. "La Regina Dada", che ha avuto il suo debutto al Mittelfest di Cividale del Friuli, nel luglio 2014, è arrivato ieri sera al Teatro Auditorium dell’Unical: un progetto tutt’altro che convenzionale, dove musica e drammaturgia si fondono dando forma ad un testo dai contenuti profondi ma dalla facile fruibilità.

venerdì 25 marzo 2016

Al TAU il rock politico del Teatro degli Orrori. Intervista a Pierpaolo Capovilla

Il teatro degli Orrori, gruppo alternative rock che da circa dieci anni calca le scene del panorama musicale italiano, è sbarcato al Tau lo scorso mercoledì per un concerto che presenta il loro ultimo disco, un evento 'fuori stagione' organizzato da Be-alternative. Abbiamo incontrato nel foyer del teatro, poco prima del soundcheck, Pierpaolo Capovilla, voce e leader del gruppo veneto.

sabato 19 marzo 2016

Il ritorno dei Marlene Kuntz

I Marlene Kuntz tornano a Cosenza per presentare il loro ultimo disco, La Lunga Attesa, ed anche se non si è trattata di un'attesa lunghissima (l'ultima calata dei Cuneesi risale alla fine del 2014) il concerto era una bella occasione per rivedere all'opera una delle migliori band italiane dell'ultimo trentennio.
Il concerto non è un sold out. Si vede qualche zona vuota, i fan Marleniani, comunque numerosi hanno risposto alla chiamata. La Lunga Attesa è un disco elettrico, un lavoro che riannoda i fili con il passato lontano. Il passato recente, fatto di canzoni acustiche e di recitati evocativi ha lasciato il posto a chitarre ringhianti e liriche incalzanti. Un lavoro per molti versi più vicino a Il Vile ed Ho Ucciso Paranoia. Più frequente, in questo long playng, il ricorso a sonorità urticanti. Il pubblico sembra apprezzare. Anche perchè molti non avevano gradito, comunque, le evoluzioni cantautorali nella scrittura dei pezzi.

domenica 7 febbraio 2016

Saponaro e il sogno di Pasolini. All'Unical la prima nazionale di Calderon PPP

Misurarsi con Calderon non è roba da tutti i giorni e il regista Francesco Saponaro lo fa egregiamente.  Va in scena al Teatro Auditorium Unical in doppia data (4 e 5 febbraio) la prima nazionale dello spettacolo prodotto da Teatri Uniti in collaborazione con l’Università della Calabria, sodalizio artistico nato circa nove anni fa quando Francesco Saponaro tenne il primo laboratorio drammaturgico ad Arcavacata. Hanno partecipato all’allestimento dello spettacolo anche un gruppo composto da studenti e dottorandi dell’Unical, dando vita ad un felice esempio di sinergia fra accademia e mondo della produzione spettacolare.

sabato 6 febbraio 2016

Amleto senza Amleto, dramma e talent show. Incontro con la regista Francesca Pennini




Si entra nel vivo del Progetto More, diretto da Scena Verticale con il sostegno del Mibact, della Regione e del comune di Cosenza, con L’Amleto del Colletivo Cinetico. L’insolita e originale rivisitazione del dramma shakespeariano ieri sera, al teatro Morelli,  ha inaugurato il “More Young”, cuore della programmazione 2015/2016 dedicata a giovani artisti emergenti e under 35. Incontriamo  Francesca Pennini, fondatrice di Colletivo Cinetico che firma regia, concept e drammaturgia  di questo Amleto in chiave talent.

sabato 19 dicembre 2015

Doppio sold out per lo stroboscopico Giulio Cesare di Mazzotta



La riscrittura corale del Giulio Cesare di Libero Teatro è il risultato del laboratorio diretto da Max Mazzotta sulla costruzione di uno spettacolo teatrale a partire dal testo di William Shakespeare.  Julius- questo il titolo della pièce vista alla prima del 16 al Ptu, andato in replica il 17 - è frutto di quattro mesi di intenso lavoro, due dedicati al  testo e due alla messa in scena, partecipato da attori, aspiranti tali e appassionati di teatro.